martedì 23 maggio 2017

È uno scrigno di perfezione – il seme – (Mariangela Gualtieri)


È uno scrigno di perfezione – il seme –
Non tradisce il motto che lo fonda
la legge che gli impone
d’essere un nome solo: orzo
frumento, grano, riso,
un’agitazione di forme che condensa
sapiente il colore e l’aroma.
Il seme è una miccia inesplosa
che pacifica attende.
Una particella che sogna
addormentata. E poi
si slancia scatenata a popolare di sé
tutta la terra ogni crepa e riva
in una gioia d’essersi svegliata.
D’essere qui, caduta sul pianeta
meraviglia.

(da Le giovani parole, Gemma dell'anno prossimo, Einaudi, 2015)